Prima di scegliere una porta: 5 cose essenziali!

Prima di acquistare una porta, dovreste tenere in considerazione i 5 fattori principali: i materiali del telaio, quelli della porta, della serratura, delle cerniere e delle maniglie.

PERCHÉ LA SCELTA DELLA PORTA È COSI IMPORTANTE?

Uno degli elementi d’arredo più sfruttati, dopo il pavimento, è la porta. Così come scegliamo il pavimento in base all’uso ed all’ambiente in cui lo si dovrà posare, è altrettanto importante scegliere la giusta combinazioni di elementi che compongono una porta.

I MATERIALI

La porta è composta da vari elementi, tutti importanti. A prescindere se è corredata da altri elementi, spesso vetro lavorato o altri materiali, quello che incide sulla qualità della porta ricade sui cinque elementi già menzionati: il telaio, la porta, la serratura, le cerniere e le maniglie.

Ovviamente composte da diverse materie, di solito combinati allo stile della porta, ciò che conta è la sostanza e l’utilizzo. Ad esempio, se parlassimo della serratura, ci sarebbero così tanti particolari che non basterebbe un libro a descriverle tutte. Certamente la serratura non è l’elemento che, di solito, controlliamo per primo.

In questo articolo perciò, non prenderemo in considerazione aspetti tecnici difficili da capire, ma di alcuni pratici suggerimenti. Ovviamente, sapere già che bisogna prestare attenzione ai 5 componenti principali è già un buon inizio!

Il telaio

Quando si acquista una porta, il più delle volte ci si sofferma sull’esteriorità, cercando una porta che corrisponda alle nostre esigenze in termini economici e poi per disegno e colore in base ai propri gusti. Certo, in pochi guardano il telaio!

Il telaio è il supporto che circonda la porta e la rende stabile. A volte, per aumentarne le prestazioni in termini di isolamento termico ed acustico, si applicano delle guarnizioni. Se questo supporto fosse realizzato in legno, la garanzia di una porta stabile negli anni è quasi certa. Ma se doveste optare per una soluzione più economica, scegliendo telai in MDF (materiale ricavato sinteticamente), verosimilmente vi troverete, nell’arco di qualche anno, un supporto deformato, che non combacia più perfettamente con la porta.

Il nostro consiglio è scegliere sempre porte con telaio in legno massello!

La porta

Ormai da anni, vanno di moda le porte pantografate, cioè degli incavi, ricavati dalla superficie piatta, a formare delle linee geometriche. In altri casi, viene combinata ed impreziosita con vetro o altri materiali. In ogni caso, ciò che conta davvero, oltre ad una buona laccatura, non è visibile dall’esterno.

Ci sono fondamentalmente due tipi di porte: in legno massello o alveolari. Inutile dire che le seconde sono più economiche e più leggere, ma anche con un più alto tasso di probabilità che nel tempo si deformino, risultando difficili da chiudere.

Ovviamente la porta in legno massello non ha rivali. Vi sono comunque delle alternative che offrono comunque un ottimo rapporto qualità\prezzo, che meritano un pari-merito in termini di estetica e stabilità.

Di seguito, la nostra selezione di porte da interno e blindate. Se desiderate conoscere altri particolari tecnici o richiedere il servizio di posa, contattaci senza impegno!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *