Posa del laminato – flottante o incollato?

La scelta della posa dipende da due fattori: il tipo di pavimento scelto e l’ambiente in cui lo si posa.

DEFINIZIONE TECNICA DELLA POSA FLOTTANTE E INCOLLATA

La parola “posa” viene usata per indicare l’azione che viene fatta per rivestire la superficie grezza con un materiale da rifinitura. Per esempio, nel caso dei laminati, è l’applicazione del pavimento stesso sul fondo. Di seguito, i metodi di posa generalmente usati.

POSA FLOTTANTE O GALLEGGIANTE

Il parquet viene semplicemente appoggiato su un piano di posa, spesso accompagnato da un sottofondo morbido, detto materasso. Ideale quando si vuole ottenere una migliore insonorizzazione del pavimento, rendendolo anche termoisolante.

Ideale per chi:

  • preferisce montarsi da sé il parquet (posa DIY fai da te);
  • vuole avere la possibilità di smontare il pavimento e riutilizzarlo in un altro luogo (circa l’80% del pavimento potrà essere usato di nuovo);
  • desidera preservare un pavimento sottostante che non si vuole rovinare, per esempio quando si affitta un’abitazione ad estranei;
  • non vuole colle sotto i piedi, neanche le più ecologiche;
  • sa che c’è presenza di umidità un po’ sopra la norma;
  • ha il sottofondo irregolare, difetto che viene assorbito dalla presenza di un materassino che si mette sempre quando si procede ad una posa di tipo galleggiante.

POSA INCOLLATA

Il pavimento viene letteralmente incollato a terra con un adesivo e non può più essere rimosso se non rompendolo tutto. Da preferire quando il pavimento viene sottoposto a continue sollecitazioni, pressione, strofinamento di oggetti pesanti ed in generale per ambienti commerciali ad alta percorrenza.

Questa tecnica è ideale per chi:

  • vuole una sensazione di più solidità sotto i piedi;
  • sa che terrà lo stesso parquet per decenni e pensa di rilamarlo dopo anni; questo processo è più facile da attuare con un pavimento incollato;
  • non vuole vedere i giunti di dilatazione tra un ambiente e l’altro;
  • ha il riscaldamento a pavimento;
  • decide di posarlo in bagno.

IL SISTEMA A CLICK – SEMPLICE DA POSARE

Sul mercato esistono moltissimi tipi di parquet, diversi per composizione, aggancio, finitura ecc. Ci sono diverse eccezioni e casi particolari, ma come regola generale possiamo dire che il parquet in legno massello si incolla a terra (o si inchioda) poiché leggermente meno stabile del parquet supportato, anche se molto dipende dall’essenza scelta; ma se lo stesso presenta un aggancio a click, vuol dire che l’essenza e la lavorazione garantiscono una stabilità tale da permettere il montaggio flottante (come nel caso del nostro pressato da 12 mm). Viceversa, i parquet supportati, sia che abbiano l’aggancio a click sia maschio-femmina, si possono indifferentemente incollare al massetto o mettere flottanti.

LA PREPARAZIONE DEL SOTTOFONDO

Dato per scontato che il sottofondo debba essere solido, asciutto, pulito e in piano, se abbiamo un massetto cementizio possiamo sia incollare sia mettere flottante; se abbiamo un sottofondo ancora umido o dal quale si sospetta possa risalire un po’ umidità nel tempo, è meglio metterlo flottante (sempre che l’essenza scelta lo permetta) con un telo in PVC anti-umidità sotto il tappetino; se il sottofondo è un po’ sgranato, ci sono delle piastrelle che saltano via o comunque per un motivo o per l’altro non è né liscio né compatto, di nuovo si andrà a posare un pavimento galleggiante; se c’è un sottofondo in legno, non si può incollare perché i movimenti dei due legni andrebbero a “tirare” in direzioni opposte.

Di seguito una raccolta parziale della nostra selezione di parquet laminati. Vuoi un consiglio o un preventivo personalizzato? Contattaci senza impegno!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *